ELENA FERRARA

Ius Soli, anche la musica lancia il suo appello per l’approvazione della legge

“Le Associazioni per l’Educazione musicale lanciano il loro appello per il diritto di cittadinanza dei bambini nati in Italia da immigrati regolarmente residenti nel nostro Paese e integrati nella nostra comunità”. La Senatrice Elena Ferrara, Capogruppo Pd in Commissione Cultura e Istruzione, rilancia la campagna “Non è mai troppo tardi” a favore dell’approvazione della legge sullo ius soli, che dallo scorso 5 ottobre ha registrato oltre mille adesioni. “Con i colleghi Manconi e Corsini – spiega la Senatrice Democratica – ho raccolto le istanze della mobilitazione di insegnanti e docenti, partita con un appello alle istituzioni nel mese di settembre. Da allora si sono moltiplicate le iniziative: privati cittadini, intellettuali, associazioni, politici e amministratori hanno chiesto che il provvedimento sia calendarizzato e approvato al più presto”. Non ultimo l’appello del mondo della musica (vedi allegato) che Ferrara, insegnate di musica, accoglie con soddisfazione, anche in qualità di fondatrice dell’intergruppo parlamentare ‘Per la musica’. “Si tratta di decine di realtà che da anni operano da anni a livello scolastico ed extrascolatico per trasmettere a bambini ed adolescenti i valori inclusivi che il linguaggio musicale, con l’armonia che lo contraddistingue, su tutto il territorio nazionale”, sottolinea la parlamentare piemontese”. L’insieme dei soggetti che hanno apertamente manifestato l’urgenza di dare corso alla legge è quindi oggi più che mai eterogeneo e trasversale. Lo stesso Premier Paolo Gentiloni ha dichiarato di essere al lavoro per l’approvazione, mentre il presidente del gruppo Pd al Senato, Luigi Zanda, ha affermato che accoglierebbe con favore la decisione di porre la fiducia sullo ius soli prima della fine della Legislatura. “Se a settembre sembrava impossibile approvare la norma con l’attuale Governo – precisa la Senatrice Dem – oggi c’è uno spiraglio che intendiamo sfruttare: siamo al lavoro per verificare i numeri in vista del voto e procedere con la calendarizzazione del provvedimento. Il mio appello è rivolto a tutti i colleghi Senatori: chiunque creda, al di là degli schieramenti politici, che quella sullo ius soli sia una buona legge si faccia avanti”. Sollecitazione che verrà ribadita nei prossimi giorni grazie a tante iniziative promosse dai singoli territori, come il presidio ‘Ius soli: è solo questione di Giustizia e Solidarietà’, organizzato dai Giovani Democratici in piazza Castello a Torino per le 21 di giovedì 2 novembre. “Assieme al presidente Zanda e ai colleghi senatori Rosa Maria Di Giorgi e Gianpiero dalla Zuanna – conclude Elena Ferrara – presenteremo mercoledì prossimo, 8 novembre, in Sala Caduti di Nassirya al Senato, l’e-book ‘Ius Soli e Ius Culturae: un dibattito sulla cittadinanza dei giovani migranti’”.