ELENA FERRARA

Politica è servizio: il 4 marzo il voto può fare la differenza

In questi cinque anni di attività in Senato ho affrontato ogni giorno temi che ci riguardano tutti da vicino; penso a diritti, istruzione, cultura, sviluppo e sostenibilità. Ho svolto questo mandato con dedizione e responsabilità, rispettando l’impegno preso con voi cittadini nel febbraio 2013 e rappresentando con spirito di servizio il nostro territorio. Un modo di intendere la Politica maturato nei tanti anni di insegnamento e volontariato sociale prima e come Sindaco della città di Oleggio poi.

L’approvazione della legge per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo rappresenta il risultato più importante del mio mandato. Una norma pensata per i ragazzi e le loro famiglie, a tutela della loro dignità e per favorire l’educazione alla cittadinanza digitale. Frutto di un intenso lavoro di confronto con 250 incontri in tutta Italia cui hanno partecipato oltre 20.000 studenti e tante istituzioni e professionalità. È la prima legge europea che affronta questa emergenza sociale e per questo sono stata chiamata a presentarla al Parlamento Europeo.

La norma detta un percorso di responsabilità che coinvolge tutti noi per un web più sicuro, lontano da discriminazioni e linguaggi violenti. Un risultato che si aggiunge alle tante leggi sui diritti che hanno trovato risposte importanti in questa legislatura grazie all’impegno del Partito Democratico.

Mettere al centro la persona, con le sue risorse e fragilità, vuol dire pensare a politiche di crescita e benessere sociale, che guardano ad uno sviluppo sostenibile, nel rispetto della legalità.

Il welfare e il lavoro sono oggi i punti cardine del progetto politico per l’Italia e in tal senso molti risultati sono stati raggiunti, ma non mancano nuovi obiettivi. Proprio per questo la continuità di azione è fondamentale e per questo chiedo nuovamente la vostra fiducia, il prossimo 4 marzo, per portare a termine quanto iniziato.

Leggi una sintesi del lavoro fatto in questa legislatura